GenderGapPay: passa anche per uno sconto la riflessione sulle discriminazioni retributive fra donne e uomini

Riflettere sul divario retributivo di genere, ovvero sul fatto che a parità di qualifiche e mansioni le donne sono pagate mediamente meno degli uomini - in Italia con una differenza del 6,5% - vuol dire toccare, anche, il portafoglio dei cittadini. GenderGapPay è il nome del progetto artistico ideato da Anna Scalfi Eghenter su questo tema, presentato stamani con una conferenza stampa a cui ha partecipato anche l'assessora provinciale alle Pari opportunità Sara Ferrari.

Educazione alla relazione di genere: al via il bando 2017/18 per percorsi educativi nelle scuole

Le domande vanno presentate entro il 30 giugno.

Ultime news

Conferenza stampa di presentazione "Progetto Co-manager: 10 anni dopo"

Si terrà lunedì 27 marzo alle ore 11, presso la sala Belli del palazzo della Provincia, la conferenza stampa di presentazione della certificazione della figura professionale di "Co-manager" e del libro "Co-economy. Nuovi paradigmi per mamme imprenditrici".
 

Valutare i rischi sul lavoro in un'ottica di genere

Un documento che sia d’aiuto ai datori di lavoro per valutare i rischi sul lavoro in un'ottica di genere. Lo ha approvato il Comitato provinciale di coordinamento in materia di salute e sicurezza sul lavoro, composto da rappresentanti della Provincia di Trento, dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari, dell’Inail, dell’Inps, del Consorzio dei Comuni, dell’Associazione nazionale mutilati e invalidi del lavoro, dell’Associazione italiana addetti professionisti della sicurezza e dei medici c
 

Body Swap di BeAnotherLab (ES/DE/MX/US)

Pergine Valsugana | 07/07/2017 - 15/07/2017
Body Swap è una delle varianti del progetto artistico e scientifico The Machine to Be Another, un dispositivo di personificazione che consente di fare conoscenza del mondo attraverso gli occhi e il corpo di qualcun altro, combinando realtà virtuale, telepresenza, immagini controllate in head tracking, contatto fisico e performance.
 

Diario Blu(E) di Titta Cosetta Raccagni

Pergine Valsugana | 07/07/2017 - 15/07/2017
Grande sorpresa al Torino Film Festival 2016, Diario blu(e) è un racconto autobiografico, il diario sentimentale di un sofferto, urlato coming out e un percorso alla faticosa scoperta del Sé come identità fluida che sfugge a qualsiasi categoria di genere.
 

Intrecci di Collettivo Codice Rosso

Pergine Valsugana | 07/07/2017 - 15/07/2017
Con il triangolo rosso rovesciato, realizzato con le proprie mani o ricevuto in dono e indossato come un vessillo, Codice Rosso si propone di dar vita a un’azione potenzialmente virale, nel tentativo di focalizzare l’attenzione, con semplici conversazioni di strada, sulla mestrualità come uno degli ultimi tabù della nostra civiltà.
 

ME|3T di Tobia Zambotti

Pergine Valsugana | 07/07/2017 - 15/07/2017
Al tema dell’incontro empatico è dedicata l’installazione site specific di Tobia Zamboni, ricavata da due pannelli, a loro volta sormontati da una struttura lignea e rivestiti da una pellicola adesiva a specchio, che vanno a formare un ampio corridoio. Attraverso la superficie riflettente e un’apertura diagonale sulla parete, chi si trova all’interno, adulto o bambino, potrà vedere il proprio corpo e i propri vestiti associati al volto dell’osservatore esterno; lo vedrà quindi – appunto – “mette
 

Odiare Medea. Il sogno del patriarcato di Giuliana Musso

Pergine Valsugana | 07/07/2017
Odiare Medea, ispirato al celebre romanzo di Christa Wolf, è uno studio teatrale in forma di lettura scenica prodotto appositamente per Pergine Spettacolo Aperto. È il racconto di una donna che non solo uccide i propri figli, ma diventa capro espiatorio sul quale riversare tutta la rabbia, l’odio, la paura di una società in crisi d’identità.
 

Regenerators di Federica Chiusole

Pergine Valsugana | 07/07/2017 - 15/07/2017
Regenerators offre la possibilità a grandi e piccini di vestire nuovi panni. Una grande cabina armadio sarà lo spazio intimo dove poter scegliere gli indumenti, gli oggetti e le maschere da indossare per dar vita a creature nuove, con corpi umani e teste di animale.
 

Spazi per corpi in attesa di trasformazione di Clara Luiselli

Pergine Valsugana | 07/07/2017 - 15/07/2017
Tratti sottili e mobili su fogli di carta da lucido delineano corpi in contatto fra loro, tracciano labili confini fisici. Sono fattezze minimali quelle create da Clara Luiselli, forme umane pure, private del loro contesto originario e di un qualsivoglia sfondo, e messe a fluttuare in uno spazio vuoto, che amplifica la dinamica dell’incontro di coppia.
 

Cinquanta sfumature di me: OPEN // Creazione contemporanea 2017

Pergine Valsugana | 07/07/2017
Apertura festival e talk con gli artisti
 

Alpine space   Women Alpnet

<<<giu 2017>>>
lunmarmergiovensabdom
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
       
osservatorio sulla violenza

aree tematiche

  • societa
  • istruzione
  • salute
  • partecipazione
  • lavoro
  • conciliazione
  • cultura

operatore on line

A disposizione per qualsiasi chiarimento o informazione:
Tel: 0461 493219
Mail: pariopportunita@provincia.tn.it