Home Page > 6. Conciliazione vita-lav... > Cura dei figli > Servizi per la prima infa...

Conciliazione vita-lavoro

Servizi per la prima infanzia

 

 

La Legge provinciale n.4/2002 “Nuovo ordinamento dei servizi socio-educativi per la prima infanzia" ha istituito un sistema territoriale di opportunità socio-educative per la prima infanzia in un’ottica di pluralità di scelta per le famiglie e di incremento della diffusione dei servizi sul territorio. La legge intende infatti valorizzare la centralità della famiglia, facilitando “la conciliazione delle scelte professionali e familiari di entrambi i genitori” (Art. 1, comma 1).
Il sistema dei servizi per la prima infanzia comprende le seguenti tipologie:
• nido e micro-nido d’infanzia;
• nido familiare-servizio Tagesmutter;
• servizi integrativi (Centro per bambini e genitori; Spazio gioco e di accoglienza).

Alla Provincia spetta, tra l’altro, la funzione di realizzare attività per la qualificazione e la coerenza del sistema, in particolare garantendo il coordinamento pedagogico dei servizi appartenenti al sistema (cioè i servizi comunali e quelli dei soggetti iscritti all'’Albo provinciale, in possesso dei requisiti per la gestione dei servizi e sostenuti dal comune nel cui territorio operano) nonché la formazione e l’aggiornamento del personale educativo.
Ai comuni spetta, tra l’altro, la gestione e la programmazione dello sviluppo del servizio in sede locale e l’individuazione delle forme di coordinamento tra i diversi servizi socio-educativi per la prima infanzia operanti sul proprio territorio.
La deliberazione n. 1891 del 01.08.2003 che si rifà all’art.8 della legge citata, stabilisce i requisiti strutturali ed organizzativi, i criteri e le modalità per la realizzazione e per il funzionamento dei servizi, nonché le procedure per l’iscrizione all’apposito Albo provinciale degli organismi della cooperazione sociale o di utilità sociale non lucrativi che possono gestire i servizi educativi per la prima infanzia.

operatore on line

A disposizione per qualsiasi chiarimento o informazione:
Tel: 0461 493219
Mail: pariopportunita@provincia.tn.it